Il battesimo in acqua: molto più che un simbolo.

Molti sono ingannati, indotti a credere che basti chiedere a Gesù di entrare nel tuo cuore per avere la salvezza eterna.

Se dobbiamo tornare alla vita di cui leggiamo nel libro degli Atti, dobbiamo avere il giusto fondamento. In Giovanni 3 Gesù afferma che se una persona vuole nascere di nuovo deve nascere d’acqua e di Spirito. Gesù non ha mai parlato di una preghiera della salvezza: ha insegnato che dobbiamo ravvederci davanti a Dio e l’importanza del battesimo in acqua e nello Spirito Santo. 

All’epoca in cui era su questa terra non poteva battezzare nessuno in Cristo e nello Spirito Santo, perché era ancora nel vecchio patto (Gesù non era ancora morto sulla croce e lo Spirito Santo non era ancora sceso sulla terra). Ma dopo la croce vediamo l’adempimento della nuova nascita di cui Gesù parlava in Giovanni 3. In Atti 2 Pietro si alzò e disse alla folla: “Ravvedetevi” come Gesù diceva, “e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo per il perdono dei peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo” mostrandoci per la prima volta il pieno vangelo. Dalla Pentecoste in poi, ogni battesimo in acqua è fatto nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei peccati. Il battesimo fa parte del vangelo e del processo di salvezza: è molto più che un simbolo.

Chi può essere battezzato?

Secondo la Bibbia, chiunque sia pentito dei propri peccati e ravveduto (cioè, chi ha deciso di abbandonare i suoi peccati) e abbia creduto in Gesù Cristo. In tutti gli esempi biblici, le persone vengono battezzate immediatamente dopo aver creduto. Da nessuna parte la Bibbia afferma che prima del battesimo si debba dimostrare di vivere una vita esemplare o di essere un “fedele membro di chiesa” secondo l’opinione di un pastore o di un leader. Anzi, la potenza per una nuova vita viene proprio dal battesimo, in cui l’uomo vecchio muore con Cristo e noi resuscitiamo con Cristo. La potenza del battesimo è il contesto ideale per cacciare subito qualunque demone abiti nella persona che si è battezzata, ottenendo una liberazione potente e sovrannaturale. Poi, tutti ricevono lo Spirito Santo e parlano in lingue. Questo è normalmente l’inizio del cammino di un discepolo.

Chi può battezzare?

Secondo la Bibbia, il comando di predicare, guarire e battezzare in acqua e nello Spirito Santo è rivolto indistintamente a TUTTI i discepoli di Gesù. Non è la prerogativa esclusiva di un pastore o leader di chiesa. Chiunque sia un discepolo e sia stato battezzato in acqua e nello Spirito, può e deve ubbidire al comando di Cristo di predicare, guarire, battezzare in acqua e nello Spirito e discepolare; e può e deve farlo da subito. La chiesa di Cristo è fatta di discepoli attivi, con diversi doni (che sono funzioni, non posizioni) ma uno stesso Spirito e una stessa chiamata, quella di fare altri discepoli. Non è fatta di ruoli e gerarchie. Entra nella vita a cui Cristo ti ha chiamato!

Per un breve articolo sul ri-battesimo, clicca qui

IL BATTESIMO CI SALVA? SI’ E NO. Breve video con sottotitoli

  GLI EFFETTI DEL BATTESIMO in acqua

    Marco 16:16, 1 Pietro 3:21 :  Salva

    Giovanni 3:5 :  Entri nel Regno di Dio

    Atti 2:38 :  E’ per il perdono dei tuoi peccati

    Atti 22:16 :  Lava via i peccati

    Atti 6:3-8 :  E’ morte con Cristo, vita in Cristo; morte al peccato

    Tito 3:5 :  E’ un bagno di rigenerazione

    Colossesi 2:11-12 :  Sepoltura e resurrezione

    Galati 2:20 :   Crocifigge con Cristo

    Galati 3: 27 :   Ci riveste con Cristo

    1 Pietro 3:20 : E’ la richiesta di una buona coscienza davanti a Dio